gpt
gpt
gpt
1 5

Separazione procedura

/pictures/2015/04/02/separazione-procedura-503804269[5496]x[2286]780x325.jpeg

Separazione procedura - La procedura per la separazione consensuale dal coniuge: come funziona, quali documenti sono necessari per la separazione consensuale e la separaizone giudiziale

Separazione procedura

La procedura di separazione cambia a seconda se si intraprenda la via della separazione consensuale o della separazione giudiziale. Separarsi non è uguale per tutti, per i coniugi che sono d'accordo sulla separazione e che quindi possono scegliere la consensuale, sarà certamente un percorso più semplice. Per chi invece non trova un accordo di separazione, l'unica via è la procedura giudiziale, ben più complessa.

Separazione consensuale

Separazione procedura civile

La procedura per la separazione consensuale è tutto sommato semplice: ci si può accordare con il coniuge sui punti principali, mantenimento, affidamento dei figli, assegnazione della casa familiare, e gestire quasi tutto da soli. Nella separazione consensuale è persino possibile che i due futuri ex coniugi si rivolgano ad un solo avvocato, risparmiando significativamente.

Il presupposto per la consensuale è naturlamente che entrambi siano d'accordo sul separarsi e sul come dividere i beni e decidere dell'affidamento di eventuali figli. In questo caso si presentano i documenti presso la cancelleria del Tribunale e si viene convocati per un'udienza durante la quale il Giudice tenta la conciliazione fra coniugu. Se questa fallisce, si procede con la visione dell'accordo dei coniugi che tendenzialmente viene approvato e omologato dal Tribunale

La procedura per la separazione giudiziale è invece più lunga, perché i due coniugi spesso non sono d'accordo sul fatto di separarsi, ad esempio uno dei due ha un'altra relazione e l'altro no; oppure sono in contrasto sui termini della separazione (mantenimento, affidamento e casa). In questo caso l'unica possibilità è affrontare una vera e propria causa giudiziaria con la guida di due avvocati, uno per ciascun coniuge. Nell'ambito della separazione giudiziale è possibile per il coniuge che lo ritenga oppurtuno presentare una richiesta di addebito, ciò qualora ritenga l'altro responsabile della fine del matrimonio.

Se il Tribunale dovesse riconoscere il coniuge in questione come effettivo responsabile della rottura del matrimonio dovrebbe addebitargli le spese della separazione.

Separazione e divorzio

Separazione e divorzio sono due concetti diversi nel senso che mentre la separazione rappresenta unicamente una sospensione degli obblighi e dei diritti matrimoniali, il divorzio ne è la definitiva cancellazione. La separazione è una situazione reversibile ed è possibile per i coniugi riconciliarsi lungo il percorso, al contrario il divorzio è definitivo: da quel momento il matrimonio è sciolto.

Documenti per separazione giudiziale

La separazione giudiziale prevede che ci sia un vero e proprio contenzioso fra i coniugi, un processo a tutti gli effetti al termine del quale uno dei due vincerà la causa e per questo si tratta di un procedimento più complesso. Ecco l'elenco dei documenti da allegare al ricorso

  • Estratto di matrimonio per riassunto rilasciato dal comune in cui è stato celebrato
  • Certificato di residenza di entrambi i coniugi
  • Certificato di stato di famiglia di entrambi i coniugi
  • Dichiarazione dei redditi relativa agli ultimi 3 anni
  • Copia per la controparte della documentazione prodotta

Documenti per separazione consensuale

Per avviare la procedura di separazione consensuale, è necessario presentare alcuni documenti fondamentali presso la cancelleria del tribunale, eccone l'elenco completo:

  • Nota di iscrizione
  • Ricorso separazione consensuale
  • Pagamento contributo unificato
  • Estratto di matrimonio per riassunto rilasciato dal comune in cui è stato celebrato
  • Certificato di residenza di entrambi i coniugi
  • Certificato di stato di famiglia di entrambi i coniugi

Divorzio dopo separazione consensuale

Dopo la separazione consensuale generelamente segue il divorzio consensuale. E' molto probabile che, salvo cambiamenti nella situazione economica e di vita dei coniugi, vengano mantenute e confermate gli accordi presi in sede di separazione. Il divorzio scioglierà definitivamente gli effetti civili del matrimonio.

Divorzio

Il divorzio sancisce appunto lo scioglimento degli effetti civili del matrimonio. Finora il tempo di attesa fra separazione e divorzio era di circa 3 anni. Una delibera del marzo 2015 vorrebbe ridurre i tempi di attesa e scendere a soli sei mesi per il divorzio dopo la separazione consensuale e a 1 anno per il divorzio dopo la separazione giudiziale.

Documenti divorzio giudiziale

Anche per il divorzio giudiziale è necessario presentare una ricca documentazione che comprenda anche i documenti relativi alla separazione e al passaggio in giudicato. Ecco l'elenco completo di ciò che è necessario:

  • Estratto di matrimonio per riassunto rilasciato dal comune in cui è stato celebrato
  • Sentenza con attestazione passaggio in giudicato
  • Copia autentica della separazione
  • Certificato di residenza di entrambi i coniugi
  • Certificato di stato di famiglia di entrambi i coniugi
  • Copia per la controparte della documentazione prodotta
  • Dichiarazione dei redditi degli ultimi 3 anni

Modello divorzio giudiziale

Nel caso del divorzio giudiziale la modulistica prevede che oltre ai dati personali del coniuge che promuove il divorzio, venga compilata anche una parte relativa ai guadagni, all'assegnazione della casa e agli accordi sui figli qualora ci fossero.