gpt
gpt
gpt
1 5

Come rispondere alle critiche del partner evitando il litigio

Quando il partner ci critica e rispondiamo male rischiamo il divampare di una discussione, ecco invece le risposte giuste per evitarlo e far cadere le sue provocazioni

A volte, per dribblare colossali litigate che non farebbero altro che portare una coppia verso rotture più profonde, basterebe calibrare e ridimensionare le risposte che diamo ad accuse e provocazioni. Noi vi facciamo 5 esempi pratici

1) Accusa: "Non hai mai tempo per me"
Una delle accuse che gli uomini rivolgono più spesso alle loro compagne è di non avere mai tempo per loro. Visto che le donne hanno sempre molto da fare e cercano di fare contenti tutti è facile dopo un'uscita del genere rischiare lo scontro...cosa dobbiamo rispondere?
Risposta: "Forse non hai tutti i torti"
Anche se certamente ci pesa, dobbiamo evitare a tutti i costi di rispondere male: diamogli parzialmente ragione in modo da far capire al nostro compagno che siamo disposte a parlare di ciò di cui è insoddisfatto e non respingiamo in toto le sue critiche

2) Accusa: "Non tieni la casa in ordine come fa mia madre"
Moltissimi uomini hanno il viziaccio di rimproverare alle proprie compagne di non essere all'altezza delle loro mamme in fatto di faccende domestiche. La rabbia che generano queste accuse è giustificata, ma qual è il modo più costruttivo per rispondere?
Risposta: "Sì, l'ho notato"
Questa risposta non è una resa e deve essere accompagnata dalla spiegazione di ciò che noi facciamo tutti i giorni e dall'invito, se davvero ci tiene ad avere una casa più ordinata, ad una maggiore collaborazione: non neghiamo l'evidenza, ma facciamo capire che non è solo un nostro problema

LEGGI ANCHE: Come feriamo il partner senza saperlo

3) Accusa: "Le altre mogli non fanno così"
A molti uomini piace paragonare le proprie compagne ad altre donne, in particolare alle ex, spesso ferendoci. Il paragone può essere su vari temi, ma da sempre ugualmente fastidio: come rispondere in modo intelligente?
Risposta: "Io non faccio paragoni, penso che non siano utili"
La strategia migliore è cercare di spiegare al nostro compagno che è meglio astenersi dal fare paragoni azzardati, perché non portano assolutamente a nulla e infatti noi per prime evitiamo di paragonarli ad altri uomini, mariti o compagni delle nostre amiche

4) Accusa: "Da dove ti è venuta questa idea scema?"
Quando facciamo qualcosa che non capiscono gli uomini tendono ad essere aggressivi e a chiederci dove abbiamo avuto l'idea in maniera decisamente poco garbata...che fare?
Risposta: "Mi è venuta in mente perché..."
Di fronte a una simile domanda provocatoria è sempre meglio rispondere con sicurezza e freddezza: in questo modo smonteremo il lato aggressivo della conversazione e lo riporteremo su un piano concreto senza perdere le staffe (si spera!)

5) Accusa: "Perché sei sempre stanca?"
A volte gli uomini tendono ad essere un po' egocentrici e a non rendersi conto della fatica che anche le loro compagne fanno. Così, quando ci vedono crollare alle dieci di sera sul divano, è facile che ci chiedano perché siamo così stanche...
Risposta: "Sono stanca perché..."
Bisogna spiegare chiaramente perché siamo stanche, cosa abbiamo fatto e così via, con una risposta seria diamo dignità alle nostre fatiche, altrimenti cadiamo solo in sterili provocazioni!